Regolamento

REGOLAMENTO – NORME DI COMPORTAMENTO
Chi sceglie di frequentare le nostre scuole si impegna a condividere e rispettare il nostro regolamento.
INGRESSO – USCITA
Nella Scuola dell’Infanzia i genitori o loro delegati accompagnano gli Alunni fino all’ingresso delle Aule e provvedono ad aiutarli nell’eventuale cambio di vestiario.
Nella Scuola Primaria gli alunni di norma vengono accompagnati dai genitori fino all’ingresso principale; è consentito l’accesso all’atrio se ciò non crea difficoltà agli scolari.
Al termine delle lezioni, l’uscita degli alunni avverrà con la vigilanza del personale docente e del personale di portineria. Il dovere di vigilanza comprende anche l’obbligo di accompagnare gli alunni fino all’uscita della porta dell’edificio scolastico.
RISPETTO DEGLI ORARI
Rispettare gli orari scolastici significa dimostrare condivisione e considerazione del lavoro didattico e spesso le mancanze sono da imputare più ai genitori che agli alunni. L’ambiente scolastico necessita di silenzio e di tranquillità pertanto non è consentito agli accompagnatori sostare nei locali prima o dopo i limiti di tempo stabiliti.
PERMANENZA A SCUOLA
Dall’inizio delle lezioni fino al termine delle stesse, agli Alunni non è consentito lasciare l’edificio scolastico, salvo le situazioni autorizzate.
Durante le lezioni non è possibile, se non per validi motivi e sempre con il permesso dell’Insegnante, abbandonare l’aula.
Durante il cambio dell’insegnante, gli Alunni attendono in classe – in ordine e con un tono di voce adeguato – l’arrivo dell’Insegnante che impartirà la lezione successiva.
E’ vietato l’’uso del telefono cellulare e di altri strumenti atti alla ripresa e alla riproduzione audio e video; è pertanto fortemente sconsigliato che i bambini li portino a scuola.
Ai sensi delle direttive ministeriali, l’infrazione di tale divieto comporterà il ritiro temporaneo del cellulare o degli strumenti, che saranno riconsegnati personalmente ai Genitori.
In caso di grave necessità il Coordinatore Didattico o il suo Collaboratore contatteranno la Famiglia.
Per quanto riguarda la scuola dell’infanzia non sono ammessi bambini che indossano ancora il pannolino.
IN CLASSE
Gli Alunni devono avere cura dell’arredo scolastico, del materiale e delle attrezzature a loro disposizione, dei libri ricevuti in prestito dalla biblioteca; non dovranno sporcare in alcun modo né le aule, né gli spazi comuni. Eventuali danni arrecati alla scuola per colpa o negligenza dovranno essere risarciti. Tale risarcimento sarà imputato al responsabile se individuato, altrimenti ripartito fra tutti gli Alunni della classe.
INTERVALLO
Durante l’orario scolastico antimeridiano, nella Scuola Primaria, è prevista un’interruzione delle lezioni per consentire agli alunni un breve riposo, il consumo di una merenda e l’uso dei servizi igienici.
E’ prevista una congrua pausa tra l’attività didattica antimeridiana e quella pomeridiana dalle h. 12,30 alle h. 14,00. Il personale docente vigila affinché siano evitati comportamenti degli alunni che possano risultare pericolosi, avendo cura di organizzare anche momenti ricreativi. Gli Alunni potranno usufruire degli spazi comuni della scuola e dei corridoi. E’ vietato sostare sulle scale. Negli ambienti scolastici dovranno sempre essere accompagnati dagli Insegnanti. Andranno evitati le grida, le corse ed i giochi pericolosi, compreso l’utilizzo dei giochi non adeguati.
FUORI DALLA CLASSE
Gli Alunni, durante gli spostamenti, dovranno restare in gruppo, accompagnati dagli Insegnanti, rispettando ordine e silenzio per non recare disturbo agli altri compagni. Ogni uscita durante le lezioni dovrà essere giustificata da adeguati motivi ed autorizzata dall’Insegnante. Per quanto riguarda l’uso degli spazi attigui all’edificio scolastico, i docenti devono assicurarsi che non vi siano pericoli per l’incolumità degli alunni.
IN MENSA
Gli Alunni vengono accompagnati dagli insegnanti o dagli assistenti e il comportamento deve essere identico a quello tenuto durante le lezioni; i bambini dovranno mantenere un tono di voce adeguato, che non crei disturbo alla consumazione del pasto.
Durante la pausa mensa non è permesso per nessun motivo sostare nelle aule. Si potrà risalire, accompagnati dagli Insegnanti, alla ripresa delle lezioni. Per una dieta o un alimento differenziato è necessario seguire le indicazioni della ASL, che richiede comunque la presentazione di certificato medico. Il gusto del singolo bambino non è ritenuto motivo sufficiente per avere un pasto sostitutivo rispetto a quello previsto.
ATTIVITA’ EXTRA-CURRICULARI
Poiché sono parte integrante dell’attività didattica, il comportamento durante tali momenti dovrà essere identico a quello tenuto durante la lezione.
ABBIGLIAMENTO
Gli Alunni sono tenuti ad indossare la divisa della scuola e un abbigliamento decoroso in ogni attività e in ogni giornata. Il decoro viene valutato dalla Presidenza e dagli insegnanti. Fa parte del progetto educativo un’attenzione anche a questo particolare. Per consentire al bambino della scuola dell’infanzia il raggiungimento dell’autonomia si invita a evitare l’uso di body, salopette, cinture e bretelle e si consiglia di far indossare ai bambini abiti comodi.
EFFETTI PERSONALI
Sarà cura di ogni Famiglia apporre il nome dell’Alunno sui libri e su tutto l’altro materiale o attrezzature di proprietà. La scuola declina ogni responsabilità nei confronti di valori od oggetti o giocattoli o libri lasciati incustoditi nelle aule o negli ambienti comuni. Qualsiasi oggetto ritrovato va consegnato alla Segreteria dove il proprietario può recuperarlo. Dopo un mese dal ritrovamento, i materiali non richiesti dai proprietari verranno consegnati alle Associazioni di volontariato a favore di chi ha bisogno.
UTILIZZO DEL MATERIALE
Il materiale didattico, indicato dall’Insegnante, è uno strumento indispensabile per il regolare svolgimento delle lezioni. Dimenticanze e cattiva conservazione compromettono un proficuo lavoro e costituiscono elemento negativo nella valutazione. A scuola va portato solo il materiale didattico necessario. Altri oggetti non pertinenti, per evitare distrazioni, verranno ritirati.
Poiché è educativo per i ragazzi imparare ad essere responsabili del proprio lavoro e quindi anche del proprio materiale, si invitano i Genitori a non rincorrere le dimenticanze dei Figli. Sarà pertanto vietato lasciare al Personale della Scuola o in Portineria materiale scolastico, compreso quello necessario per le attività del giorno stesso, e oggetti personali.
MALATTIE E INFORTUNI
Quando il bambino sta poco bene è opportuno che rimanga a casa. Tale regola vale ovviamente, anche nel caso in cui i sintomi si sono presentati durante la notte o al mattino stesso.
La somministrazione di farmaci è regolamentata da una intesa tra ASL e Uffici Scolastico Provinciale e solo per situazioni particolarmente gravi, documentate da specifici certificati medici. Negli altri casi non è possibile somministrare farmaci a scuola. Dopo una malattia non è necessario produrre alcun certificato medico di riammissione a scuola. In caso di malessere o di infortunio la scuola provvede ad informare immediatamente la famiglia.
FESTE PERSONALI
A scuola non si festeggiano i compleanni individuali e non si distribuiscono avvisi per festeggiamenti personali extrascolastici. Non è neppure possibile lasciare avvisi personali negli armadietti dei compagni della scuola dell’infanzia.
COMPITI E VERIFICHE
I compiti a casa sono un’occasione importante di verifica del lavoro svolto in classe. Devono essere eseguiti sempre, in modo autonomo. Gli insegnanti si impegnano a non assegnare compiti e lezioni per il giorno successivo ma a lasciare un adeguato lasso di tempo affinché gli Alunni possano organizzare al meglio la loro attività di studio a casa.
Ogni Alunno è responsabile del materiale scolastico necessario. Le verifiche, dopo la correzione dell’Insegnante, verranno portate a conoscenza dei Genitori, che ne possano prendere visione e firmare. La Famiglia collaborerà affinché vengano restituite tempestivamente e non vadano perse le prove realizzate su fogli staccati.
SANZIONI DISCIPLINARI
I provvedimenti disciplinari hanno finalità educativa e tendono al rafforzamento del senso di responsabilità e al ripristino dei rapporti corretti all’interno della comunità scolastica. All’Alunno può essere offerta la possibilità di convertire le sanzioni disciplinari in attività a favore della comunità scolastica.
Le sanzioni disciplinari che possono essere inflitte sono, a seconda della gravità, le seguenti:

  1. Richiamo verbale
  2. Rimprovero con nota scritta dell’Insegnante per i genitori
  3. Allontanamento dalla singola lezione con vigilanza da parte del Personale della scuola
  4. Richiamo formale con comunicazione scritta alla Famiglia da parte del Coordinatore Didattico
  5. Allontanamento temporaneo (sospensione) dalla comunità scolastica per gravi infrazioni disciplinari fino ad un massimo di 5 giorni
  6. Allontanamento permanente dalla scuola.

Le sanzioni di cui ai punti 1, 2 e 3 sono comminate dall’Insegnante; la sanzione al punto 3 è comunicata al Coordinatore Didattico; la sanzione di cui al punto 4 è comminata dal Coordinatore Didattico; la sospensione dalle lezioni è comminata dal Consiglio di Interclasse composto dai soli Docenti. L’allontanamento definitivo è proposto dal Collegio dei Docenti, proposta al Consiglio di Amministrazione e comminata dal Consiglio di Istituto, convocato tempestivamente in modo straordinario dal Coordinatore Didattico.
Contro tutti i provvedimenti disciplinari è ammesso il ricorso entro 5 giorni da presentare al Coordinatore Didattico che convocherà entro 5 giorni il Consiglio di Interclasse di soli docenti per decidere in merito.
VIGILANZA
Gli orari della giornata scolastica vengono definiti annualmente. Nelle normali giornate di lezione, per la scuola primaria l’accesso all’atrio è consentito dalle ore 8,15 sotto la responsabilità dei genitori, non essendoci vigilanza organizzata.
Da cinque minuti prima dell’inizio delle lezioni l’assistenza è prestata dagli insegnanti. Per tutto l’orario delle lezioni la Scuola provvede alla vigilanza degli alunni. In caso di assenza imprevista dell’insegnante della classe la vigilanza è affidata ad altro personale per il tempo necessario all’organizzazione della situazione.
AGGIORNAMENTI
Aggiornamenti del regolamento o comunicazioni particolari vengono diffuse per posta elettronica e affisse all’albo e nelle bacheche delle sezioni della scuola dell’infanzia: è pertanto importante leggere quotidianamente gli avvisi esposti.
Approvato dal Consiglio di Istituto nella seduta dell’8 settembre 2015